Vivi e lascia vivere? Parliamone.

Ora che ci penso, mi sta anche bene avere intorno persone arroganti, stronze e false perché mi portano a migliorare me stessa e revisionare il mio modo di affrontare le situazioni sgradevoli. Non è facile avere a che fare con le persone, non dico ignoranti perché nessuno può definirsi intelligente a tutti gli effetti, però arroganti o prepotenti. Non è facile soprattutto se queste persone in più sono anche egocentriche. Diamine, negli ultimi giorni ho sprecato troppe energie soltanto il pensare come facciano, figuriamoci a mettermi li a discutere. No, non posso, sprecherei altre energie e non è il caso. L’unica cosa è osservarle, evitare se possibile dibattiti, ma imparare. In questi giorni ho avuto la possibilità di allenarmi a stare in guardia, a reagire e/o agire di conseguenza e poi queste situazioni mi danno spunti per scrivere, per riflettere. Si, alcuni pensano che scrivere sia una perdita di tempo. E sinceramente io non sto a discutere nemmeno su questo, lo faccio perché amo farlo, non c’è una spiegazione. Mi ritrovo i miei pensieri su pezzi di carta e credo che i pensieri non devono essere mai sottovalutati in quanto non sono certo meno importanti delle azioni. Quando vedo persone che fanno entrare tanta superficialità nella loro vita concentrandosi solo sul vivere bene e sballarsi, penso a quanto stanno perdendo in quei momenti. Certo l’adrenalina eccita. Ed è una cosa figa, ma sinceramente, vivere solo di questo poi ti porta ad essere insoddisfatto perché i momenti di grande sballo, non ci sono sempre; magari spesso, ma non sempre. E uno può dire: “eh ma basta questo, basta quel spesso“. E ma, allora non andare a scuola, fai il cazzone tutta la vita. E non usare la scusa del fatto che ti costringono i genitori, perché se sei così ribelle allora le palle per scappartene le avresti, se proprio fosse giusto quello che dici. Ma tu non hai le palle. No, anzi, tiri fuori il discorso del fatto che sai che andare a scuola serve perché servono i soldi, che poi servono per sballarsi, secondo te. E io dico, allora cosa cazzo vieni a rompere le palle a me dicendomi che mettersi lì a riflettere o dedicare un attimo del tempo alle proprie passioni è tempo perso, se tu vai a scuola solo scaldare la sedia, rompere le palle e avere un diploma elemosinato a momenti perché hai bisogno di cash per ubriacarti tutte le sere. Certo, io preferisco farmi i calli suonando la chitarra anziché bere fino a vomitare tutti i sabati sera. Non amo le discoteche proprio perché c’è gente come te lì che non ha delle passioni per cui spendere il proprio tempo. Ma non preoccuparti, che mi so divertire, perché tutti si divertono. E se mi chiedi: “come ti diverti sentiamo?” Rischi che ti sclero addosso perché è una domanda del cazzo. Mi diverto come cazzo mi pare e tu sei l’ultima persona al mondo, forse, che ha il diritto di intromettersi nella mia vita privata – che tra l’altro non conosci affatto – con commentini del cazzo che te li puoi benissimo risparmiare. E non dico che io non bevo e che non mi sono mai ubriacata, però, non rompo le palle agli altri imponendo le mie idee e criticando quelli che non hanno questo concetto in testa quasi come principio. Una cosa tipo Sballarsi è vita. Perché mentre io proverò la soddisfazione di riuscire a suonare “Every breath you take” con la chitarra, tu probabilmente starai sboccando su qualche prato ben curato con amore da qualche anziano – che ha fatto pure dei corsi di giardinaggio per stare in contatto con la natura, e tu ci vomiti sopra – oppure ti starai scopando una puttana in bagno, che se finirà bene col coito interrotto probabilmente la poveretta nel peggiore dei casi si troverà qualche malattia perché ubriachi, e sballati, mica usereste il preservativo. Io mica ti sto dicendo che non lo puoi fare, figurati, io critico il tuo stile di vita perché tu critichi il mio. Insomma lasciami in pace e io lascerò in pace te. Ok?

Annunci

13 pensieri su “Vivi e lascia vivere? Parliamone.

    • Non lo so, hanno tutti idee diverse su questo concetto. Io posso non essere d’accordo però almeno non invado la vita degli altri con prepotenza…
      Comunque, stanno cambiano tante cose…

  1. Di tipi così ne ho conosciuti a iosa al liceo, ma basta seguire il detto del buon vecchio Dante: “Non ti curar di loro, ma guarda e passa”. Può consolarti sapere che in futuro questi stessi personaggi, vuoi per una cirrosi epatica, vuoi per un’infezione da gonorrea, verranno torturati dai poveri sfigati come me, che hanno deciso, tra alti e bassi, di non divertirsi troppo e di buttare 12 anni della propria vita studiando medicina? 🙂

    • Wow, beh, complimenti. Io penso che la vita ripaga. Che i sacrifici, anzi, ripagano. Comunque si, mi consola tantissimo questa cosa e penso anche che sia giusto così, uno poi paga le conseguenze della sue scelte.
      Tu hai fatto una scelta ammirabile, e sono sicura che anche tu di sacrifici, hai voglia, ne avrai fatti tanti. Però ora sei sicuramente una gran bella persona.
      🙂

      • Eh, di sacrifici ancora se ne fanno in realtà – e per come si stanno mettendo le cose se ne faranno tanti altri. Ma vuoi mettere la gioia di veder nascere da tanto lavoro dei frutti, piuttosto che darsi alle sfrenatezze e dopo non avere niente (o, peggio, avere un fegato malconcio)? Ecco perché le sparate di certe persone vanno prese semplicemente per quello che sono, con un sorriso sardonico. 😉

        Grazie per i complimenti. Cerco di essere una bella persona. A volte ci riesco (spero), il più delle volte non so.

      • In realtà, lo avverto anche dai tuoi commenti. Scrivi tanto, vuol dire che hai tanto da dire, sei pieno di cose belle: questa è stata la mia sensazione leggendoti. E ti devo ringraziare, in un modo che non so spiegarmi mi hai trasmesso positività e ottimismo.
        🙂

  2. Giustissima ogni parola! Specialmente quando dici che se vai in discoteca vuol dire che non hai degli interessi! Questo mi ha fatto molto riflettere…e seconde me hai ragione! Non conosco le discoteche perchè non le ho mai frequentate però io, che (come te) provo divertimento in altre attività sicuramente più genuine ed interessanti, sento di vivere bene ugualmente! Trovo dei divertimenti che mi aiutano a crescere per diventare una persona migliore!

    • Certo, poi dato che la vita ci appartiene la viviamo ognuno a nostro modo per stare bene con noi stessi e gli altri, per questo trovo stupido importunare gli altri in modo così invasivo e prepotente.
      Son contenta che almeno qualcuno, ragiona!
      Buona serata.
      Anna

    • Questo è verissimo, e anche gli argomenti scarseggiano. O meglio, non sono così pieni di ‘sostanza’ come una volta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Vivi e lascia vivere? Parliamone.

Ora che ci penso, mi sta anche bene avere intorno persone arroganti, stronze e false perché mi portano a migliorare me stessa e revisionare il mio modo di affrontare le situazioni sgradevoli. Non è facile avere a che fare con le persone, non dico ignoranti perché nessuno può definirsi intelligente a tutti gli effetti, però arroganti o prepotenti. Non è facile soprattutto se queste persone in più sono anche egocentriche. Diamine, negli ultimi giorni ho sprecato troppe energie soltanto il pensare come facciano, figuriamoci a mettermi li a discutere. No, non posso, sprecherei altre energie e non è il caso. L’unica cosa è osservarle, evitare se possibile dibattiti, ma imparare. In questi giorni ho avuto la possibilità di allenarmi a stare in guardia, a reagire e/o agire di conseguenza e poi queste situazioni mi danno spunti per scrivere, per riflettere. Si, alcuni pensano che scrivere sia una perdita di tempo. E sinceramente io non sto a discutere nemmeno su questo, lo faccio perché amo farlo, non c’è una spiegazione. Mi ritrovo i miei pensieri su pezzi di carta e credo che i pensieri non devono essere mai sottovalutati in quanto non sono certo meno importanti delle azioni. Quando vedo persone che fanno entrare tanta superficialità nella loro vita concentrandosi solo sul vivere bene e sballarsi, penso a quanto stanno perdendo in quei momenti. Certo l’adrenalina eccita. Ed è una cosa figa, ma sinceramente, vivere solo di questo poi ti porta ad essere insoddisfatto perché i momenti di grande sballo, non ci sono sempre; magari spesso, ma non sempre. E uno può dire: “eh ma basta questo, basta quel spesso“. E ma, allora non andare a scuola, fai il cazzone tutta la vita. E non usare la scusa del fatto che ti costringono i genitori, perché se sei così ribelle allora le palle per scappartene le avresti, se proprio fosse giusto quello che dici. Ma tu non hai le palle. No, anzi, tiri fuori il discorso del fatto che sai che andare a scuola serve perché servono i soldi, che poi servono per sballarsi, secondo te. E io dico, allora cosa cazzo vieni a rompere le palle a me dicendomi che mettersi lì a riflettere o dedicare un attimo del tempo alle proprie passioni è tempo perso, se tu vai a scuola solo scaldare la sedia, rompere le palle e avere un diploma elemosinato a momenti perché hai bisogno di cash per ubriacarti tutte le sere. Certo, io preferisco farmi i calli suonando la chitarra anziché bere fino a vomitare tutti i sabati sera. Non amo le discoteche proprio perché c’è gente come te lì che non ha delle passioni per cui spendere il proprio tempo. Ma non preoccuparti, che mi so divertire, perché tutti si divertono. E se mi chiedi: “come ti diverti sentiamo?” Rischi che ti sclero addosso perché è una domanda del cazzo. Mi diverto come cazzo mi pare e tu sei l’ultima persona al mondo, forse, che ha il diritto di intromettersi nella mia vita privata – che tra l’altro non conosci affatto – con commentini del cazzo che te li puoi benissimo risparmiare. E non dico che io non bevo e che non mi sono mai ubriacata, però, non rompo le palle agli altri imponendo le mie idee e criticando quelli che non hanno questo concetto in testa quasi come principio. Una cosa tipo Sballarsi è vita. Perché mentre io proverò la soddisfazione di riuscire a suonare “Every breath you take” con la chitarra, tu probabilmente starai sboccando su qualche prato ben curato con amore da qualche anziano – che ha fatto pure dei corsi di giardinaggio per stare in contatto con la natura, e tu ci vomiti sopra – oppure ti starai scopando una puttana in bagno, che se finirà bene col coito interrotto probabilmente la poveretta nel peggiore dei casi si troverà qualche malattia perché ubriachi, e sballati, mica usereste il preservativo. Io mica ti sto dicendo che non lo puoi fare, figurati, io critico il tuo stile di vita perché tu critichi il mio. Insomma lasciami in pace e io lascerò in pace te. Ok?

13 pensieri su “Vivi e lascia vivere? Parliamone.

    • Non lo so, hanno tutti idee diverse su questo concetto. Io posso non essere d’accordo però almeno non invado la vita degli altri con prepotenza…
      Comunque, stanno cambiano tante cose…

  1. Di tipi così ne ho conosciuti a iosa al liceo, ma basta seguire il detto del buon vecchio Dante: “Non ti curar di loro, ma guarda e passa”. Può consolarti sapere che in futuro questi stessi personaggi, vuoi per una cirrosi epatica, vuoi per un’infezione da gonorrea, verranno torturati dai poveri sfigati come me, che hanno deciso, tra alti e bassi, di non divertirsi troppo e di buttare 12 anni della propria vita studiando medicina? 🙂

    • Wow, beh, complimenti. Io penso che la vita ripaga. Che i sacrifici, anzi, ripagano. Comunque si, mi consola tantissimo questa cosa e penso anche che sia giusto così, uno poi paga le conseguenze della sue scelte.
      Tu hai fatto una scelta ammirabile, e sono sicura che anche tu di sacrifici, hai voglia, ne avrai fatti tanti. Però ora sei sicuramente una gran bella persona.
      🙂

      • Eh, di sacrifici ancora se ne fanno in realtà – e per come si stanno mettendo le cose se ne faranno tanti altri. Ma vuoi mettere la gioia di veder nascere da tanto lavoro dei frutti, piuttosto che darsi alle sfrenatezze e dopo non avere niente (o, peggio, avere un fegato malconcio)? Ecco perché le sparate di certe persone vanno prese semplicemente per quello che sono, con un sorriso sardonico. 😉

        Grazie per i complimenti. Cerco di essere una bella persona. A volte ci riesco (spero), il più delle volte non so.

      • In realtà, lo avverto anche dai tuoi commenti. Scrivi tanto, vuol dire che hai tanto da dire, sei pieno di cose belle: questa è stata la mia sensazione leggendoti. E ti devo ringraziare, in un modo che non so spiegarmi mi hai trasmesso positività e ottimismo.
        🙂

  2. Giustissima ogni parola! Specialmente quando dici che se vai in discoteca vuol dire che non hai degli interessi! Questo mi ha fatto molto riflettere…e seconde me hai ragione! Non conosco le discoteche perchè non le ho mai frequentate però io, che (come te) provo divertimento in altre attività sicuramente più genuine ed interessanti, sento di vivere bene ugualmente! Trovo dei divertimenti che mi aiutano a crescere per diventare una persona migliore!

    • Certo, poi dato che la vita ci appartiene la viviamo ognuno a nostro modo per stare bene con noi stessi e gli altri, per questo trovo stupido importunare gli altri in modo così invasivo e prepotente.
      Son contenta che almeno qualcuno, ragiona!
      Buona serata.
      Anna

    • Questo è verissimo, e anche gli argomenti scarseggiano. O meglio, non sono così pieni di ‘sostanza’ come una volta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.