Bravo, sei libero

Va tutto bene però devo trovare un problema.

Trovarlo per poi dire “ecco vedi, non va affatto bene”.

Al massimo ne invento uno, tanto ho abbastanza insicurezze nel circolo da poterci riuscire, ho scoperto che insieme alle sigarette si fumano anche i problemi.

La verità è che io sono proiettata nel futuro, verso la fine, laddove il sorriso diventa una smorfia, laddove ti guardano male perché quello storto sei tu.

Sei messo male, in una posizione scomoda, per te, per gli altri. Sei finito. Sei finto.

A volte sei felice e parli di morte perché la felicità non esiste, e quando sei triste ti danno del depresso, perché parli sempre di morte e allora “che palle”.

Sembra che per vivere una situazione di benessere uno debba farsi illudere dall’alcol e dalla musica a palla, dal sesso occasionale, dalla venerazione, dalle attenzioni che non bastano mai.

Questa ricerca della perfezione ti consuma perché sei un imperfetto immortale, un mortale perfetto.

Vuoi strafare. E quello che aumenta è solo il livello di tossicità nell’organismo.

Poi torni a casa, leggi, ti deprimi, ascolti la musica, ti deprimi, fai sesso, ti deprimi, fumi, ti deprimi. No ma almeno ti senti libero.

Sei libero.

Sei così libero che non sei nessuno.

Annunci

4 pensieri su “Bravo, sei libero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Bravo, sei libero

Va tutto bene però devo trovare un problema.

Trovarlo per poi dire “ecco vedi, non va affatto bene”.

Al massimo ne invento uno, tanto ho abbastanza insicurezze nel circolo da poterci riuscire, ho scoperto che insieme alle sigarette si fumano anche i problemi.

La verità è che io sono proiettata nel futuro, verso la fine, laddove il sorriso diventa una smorfia, laddove ti guardano male perché quello storto sei tu.

Sei messo male, in una posizione scomoda, per te, per gli altri. Sei finito. Sei finto.

A volte sei felice e parli di morte perché la felicità non esiste, e quando sei triste ti danno del depresso, perché parli sempre di morte e allora “che palle”.

Sembra che per vivere una situazione di benessere uno debba farsi illudere dall’alcol e dalla musica a palla, dal sesso occasionale, dalla venerazione, dalle attenzioni che non bastano mai.

Questa ricerca della perfezione ti consuma perché sei un imperfetto immortale, un mortale perfetto.

Vuoi strafare. E quello che aumenta è solo il livello di tossicità nell’organismo.

Poi torni a casa, leggi, ti deprimi, ascolti la musica, ti deprimi, fai sesso, ti deprimi, fumi, ti deprimi. No ma almeno ti senti libero.

Sei libero.

Sei così libero che non sei nessuno.

4 pensieri su “Bravo, sei libero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.